+39 3939309818 info@parchigiardini.com

Prima de seminare il prato

Prima di seminare...

Nella coltivazione dell’erba di un prato bisogna sviluppare una mentalità molto tecnica e non lasciare niente al caso.

Avrete notato infatti che si parla di coltivazione, che è il termine appropriato visto che non si può prescindere da considerazioni puramente agronomiche se vogliamo avere l’erba più verde del vicino e, diciamoci la verità, risparmiare anche qualche euro.

Quali sono allora alcuni dei parametri del terreno da considerare per realizzare un prato verde e fitto? Ecco un elenco sommario:

  • Struttura;
  • Tessitura,
  • Costituzione (scheletro, sabbia, limo, argilla ecc.)
  • Elementi della fertilità (per redigere in seguito un piano di concimazione adeguato)

Questi sono solo alcuni degli elementi da esaminare prima di iniziare a pensare alla realizzazione di un tappeto erboso, e sono anche quelli che condizioneranno scelte future come l’apporto di terreno di coltivo, la quantità di acqua necessaria per l’irrigazione, la varietà di erba da seminare ecc.

A questo punto dobbiamo incrociare i dati con un altro aspetto importante nella realizzazione di un prato: la sua destinazione d’uso:

  • Sportivo (golf, calcio, tennis…);
  • Ornamentale (residenziali di pregio, residenziali economici, ricreativi…);
  • Fiorito;
  • Inerbimenti (spesso scarpate o zone in forte pendenza);
  • Urbano;
  • Parcheggi ecologici;

Il risultato della valutazione dei due fattori presi appena in considerazione – terreno e destinazione d’uso – ci permette, in questa fase preliminare, di elaborare un primo programma di lavoro a due colonne: tempi di realizzazione e costi stimati.